Archivio

News

Vai all'elenco
19 Febbraio 2012   22:37

IL PALERMO VOLA
AL "BARBERA" E' 5-1 ALLA LAZIO

IL PALERMO VOLA AL "BARBERA" E' 5-1 ALLA LAZIO

Una prestazione da incorniciare. Il Palermo realizza la sua seconda cinquina stagionale in una partita senza storia. 5-1 il risultato per gli uomini di Mutti, attenti in ogni reparto e concreti sotto porta: di Barreto, Donati, Silvestre, Budan, Miccoli e Kozak le reti che hanno deciso l'incontro.

Sorpresa nella squadra di Reja: gioca Lulic e non Garrido. Nel Palermo Ilicic supporta il rientrante Miccoli e Budan. In avvio un brivido per i tifosi del "Barbera". Dopo meno di un minuto un preciso suggerimento di Klose libera Alfaro che calcia però malissimo. La risposta della squadra di Mutti è portata dal capitano. Prima Miccoli ci prova con un colpo di testa su cross di Balzaretti che termina fuori, poi manca l'appuntamento con un invitante cross rasoterra di Ilicic. La Lazio si rende pericolosa ancora con Alfaro, che costringe Viviano ad una grande parata su una conclusione al volo. Ma a passare in vantaggio, al 10', sono i rosanero: sugli sviluppi di una rimessa dalla destra di Pisano, Miccoli serve Barreto che il cui rasoterra dalla distanza risulta imprendibile per Marchetti. I biancocelesti provano a reagire con Hernanes, ma dopo dieci minuti dal primo gol il Palermo assesta la seconda stoccata. E' straordinario il destro di Massimo Donati, che dal centrosinistra fulmina Marchetti con un tiro all'incrocio: 2-0 per la formazione di Mutti. Al festival delle conclusioni dalla distanza partecipano anche Balzaretti e Mantovani, che però non centrano lo specchio della porta. A chiudere il perfetto primo tempo della squadra di Mutti ci pensa Silvestre. L'argentino insacca il 3-0 al 42', con un preciso colpo di testa su punizione di Miccoli.

La ripresa inizia nel migliore dei modi per i rosanero, che trovano il quarto gol. Barreto lancia Budan sulla sinistra, il croato scappa via e batte Marchetti sul suo palo. E dopo il poker, arriva la "manita". Ilicic serve Miccoli sul filo del fuorigioco, il capitano controlla e realizza di sinistro il 5-0, festeggiando nel migliore dei modi la partita numero 400 nei campionati professionistici italiani. La sfida, insomma, è chiusa con quaranta minuti di anticipo. Naturale che dietro possa quindi esserci qualche distrazione di troppo. Viviano si erge a protagonista salvando su Matuzalem e Alfaro al 9' e ripetendosi al 15' su Gonzalez: su un corner dalla destra, l'uruguagio colpisce di testa da distanza ravvicinata ma il salvataggio del portiere rosanero è da campione. Al 20' è Hernanes a provare a sfruttare un'indecisione della difesa rosanero senza però centrare lo specchio con un tocco morbido. La sfida si conferma poco fortunata per la Lazio ad un quarto d'ora dalla fine, con l'espulsione per doppia ammonizione di André Dias e quella per proteste del tecnico Reja. E' invece una serata da ricordare per tutto il "Barbera", che può festeggiare la decima vittoria consecutiva stagionale e i tredici punti in sei partite, che portano il Palermo a quota 34.

Multimedia correlati

Partite e classifica

Prossima partita

Fiorentina
Palermo
04.12.2016 - 20.45

L'Ultima

Palermo
4
Spezia
5

Fan Club

 
Photogallery
Videogallery