Archivio

News

Vai all'elenco
24 Marzo 2012   22:38

BEFFA NEL FINALE
PALERMO-UDINESE 1-1 

BEFFA NEL FINALE PALERMO-UDINESE 1-1

Il rimpianto resta. Per una vittoria sfuggita a pochi minuti dal termine, quando lo striscione del traguardo sembrava ormai vicino e raggiungibile senza troppi problemi. Il Palermo pareggia 1-1 contro l'Udinese al "Barbera": gol rosanero di Miccoli al 31' del primo tempo, rete friulana di Torje a sei minuti dal fischio finale.

Mutti, viste le indisponibilità di Silvestre e Munoz, vara un'inedita difesa a tre con Labrin e Mantovani ad affiancare l'esordiente Milanovic. Nell'Udinese Abdi supporta l'unico terminale offensivo, ovvero Di Natale. La prima frazione non è giocata su ritmi altissimi. Lo schieramento "a specchio" delle due formazioni consente alle due difese di non correre eccessivi rischi.

Il primo vero squillo dell'incontro arriva al 9': straordinaria la parata di Handanovic su una punizione-gioiello di Miccoli dai venticinque metri. La squadra dell'ex Guidolin prova a pungere con Di Natale, senza esiti particolarmente apprezzabili. A un quarto d'ora dal termine del primo tempo, il Palermo sfrutta nel migliore dei modi la più nitida occasione da gol dei 45'. Gran palla in profondità di Barreto per Miccoli, chirurgico diagonale di sinistro del capitano, rosanero in vantaggio.

L'Udinese prova a reagire, sempre con Di Natale. Il numero 10 friulano supera Milanovic ma calcia debolmente: Viviano blocca a terra. Al 40' la formazione di Mutti protesta per un presunto fallo di mano in area di su una punizione di Miccoli. Damato di Barletta sorvola. Nel finale Miccoli tenta l'eurogol con un destro al volo che non centra però lo specchio della porta. L'ultimo brivido della frazione è costituito da una pericolosa conclusione da fuori di Abdi che termina non lontana dalla porta difesa da Viviano.

Guidolin prova a far cambiare passo alla sua squadra sostituendo i due esterni: Armero e Pereyra rilevano Pasquale e Basta. Il copione della ripresa è scontato: Udinese in costante proiezione offensiva, il Palermo contiene e riparte. La coppia Asamoah-Armero causa qualche grattacapo a Pisano e Labrin (al 10' il colombiano manda alto al volo), ma è sempre Di Natale il più pericoloso dei friulani. Le conclusioni del capitano friulano non riescono ad impensierire comunque più di tanto Viviano.

All'11' vanno segnalate delle giustificate proteste di Miccoli e compagni nei confronti di Damato di Barletta. L'arbitro pugliese non estrae il secondo giallo ai danni di Ekstrand pur fischiando una punizione ai rosanero per un fallo di mano commesso dal difensore svedese. A otto minuti dalla fine l'Udinese va vicina al pari. Di Natale scatta sul filo del fuorigioco e controlla con il destro, il suo diagonale termina non lontano dallo specchio. Il Palermo ha la palla per chiudere l'incontro: su un tiro-cross di Miccoli Ilicic (subentrato ad Hernandez) manca la deviazione vincente da pochi passi.

Purtroppo, come spesso capita nel calcio, sul successivo capovolgimento di fronte l'Udinese trova la rete. Pereyra e Torje sfondano sulla sinistra: il rumeno impatta con un preciso destro su suggerimento dell'esterno. La sfida, in pratica, si chiude qui. Il Palermo pareggia, ma resta l'amaro in bocca per quella disattenzione che è costata i tre punti: la squadra di Mutti sale a quota 36 in classifica.

Multimedia correlati

Partite e classifica

Prossima partita

Fiorentina
Palermo
04.12.2016 - 20.45

L'Ultima

Palermo
4
Spezia
5

Serie A Tim

  • 1Juventus33
  • 2Roma29
  • 3Milan29
  • 4Lazio28
  • 5Napoli28
  • 6Atalanta28
  • 7Torino25
  • 8Inter21
  • 9Fiorentina20
  • 10Genoa19
  • 11Sampdoria19
  • 12Cagliari19
  • 13Chievo18
  • 14Bologna16
  • 15Udinese15
  • 16Sassuolo14
  • 17Empoli10
  • 18Pescara7
  • 19Palermo6
  • 20Crotone6

Fan Club

 
Photogallery
Videogallery