11 Aprile 2011 - 10:30

Balzaretti e Nocerino si raccontano

Balzaretti e Nocerino si raccontano

Vi proponiamo le interviste rilasciate al Match Program da Federico Balzaretti e Antonio Nocerino. I due rosanero svelano i loro interessi e la loro vita lontano dal terreno di gioco.

Basket nba, tennis e windsurf, sono questi gli sport che appassionano Federico Balzaretti, quando non indossa la maglia rosanero. “Il basket – dice- lo guardo solo in tv, mentre il tennis quando posso lo pratico e il windsurf è una scoperta della scorsa estate, mi piace moltissimo, ho seguito un corso durato un mese a Mondello e adesso voglio continuare”.
Gli amori della sua vita sono Lucrezia (5 anni) e Ginevra (3 anni). Federico è un papà eccezionale, le bambine sono al centro della sua vita.

Ma come passano il tempo insieme? “Le porto al cinema - dice- soprattutto Lucrezia, la più grande, è diventata un'appassionata dei film in 3D. Loro il pomeriggio, dopo l'asilo, studiano danza classica. La sera poi giochiamo insieme fino a tardi, di solito il gioco preferito è quello in cui loro fanno le maestre e io l'alunno. Comunque, adesso che le giornate cominciano ad allungarsi le porterò anche al mare”.
La danza classica, come è noto, ormai è di casa nella famiglia Balzaretti, non solo perché praticata dalle piccole, ma soprattutto perché Eleonora Abbagnato, prima ballerina all'Opéra di Parigi, è la compagna del difensore rosanero da quasi un anno. “Ogni volta che posso – racconta- scappo a Parigi per vederla ed assistere ai suoi spettacoli. Resto estasiato per la sua bravura. L'ho vista spesso  esibirsi all'Opéra ed anche in altri teatri, all'Arena di Verona ad esempio. E' un mondo affascinante quello della danza classica, che prima d'ora non avevo conosciuto”.
Il numero 42 rosanero è pieno di qualità, dice di saper cucinare pochi piatti, ma fatti bene. Esperienza acquisita nei primi anni in cui giocava lontano da casa e viveva da solo. La ricetta che gli riesce meglio? Spaghetti alla carbonara. In Piemonte,quando torna a casa, predilige tutti i piatti a base di tartufo. Altro piatto preferito sono le lasagne cucinate dalla madre.   

--------------------------------------------------

Da qualunque argomento inizi la ricerca delle passioni fuori dal campo di Antonio Nocerino, si finisce sempre per parlare del figlio Francesco, 2 anni, al centro di ogni interesse del numero 23 rosanero. Francesco ha ereditato da papà Antonio tre caratteristiche fondamentali: vivacità, allegria e passione per il pallone. “Ormai – racconta il centrocampista- mio figlio vive attaccato al pallone, una vera malattia, ha tanti giochi, ma la palla è il suo primo pensiero quando si sveglia la mattina, la tiene mentre mangia e vorrebbe anche portarla nel letto”.
Così quando Nocerino non è impegnato con la squadra è alla famiglia che dedica ogni momento libero, passeggiate in centro o a Mondello.  “Adoro questa città – dice Antonio- e quando vado  in giro, ad esempio, per portare il bambino a comprare il gelato o alle giostre la gente è sempre molto cordiale e accogliente”.
Altra grande passione del numero 23, sono i piatti cucinati da papà Ciro, chef per hobby e per la famiglia. “Mi piace la cucina siciliana- spiega Nocerino- le melanzane in particolare qui hanno un sapore diverso, la caponata è un capolavoro. Giro spesso i ristoranti alla ricerca di piatti prelibati e per notare le differenze, ma devo riconoscere che la cucina di mio padre è insuperabile. E' un esperto di primi piatti, le minestre apparentemente semplici e povere, come la pasta con le patate o con i fagioli, a lui riescono in un modo speciale”.
Antonio si fa più serio quando racconta di essere sempre aggiornato su ciò che accade nel mondo. “Seguo molto i telegiornali – dice- soprattutto in questo periodo. Ho sempre sognato un mondo di pace e ciò che accade in Libia ed in altri Paesi mi spaventa. E' inconcepibile che nel 2011  non esista ancora un'alternativa all'uso della forza e non si tenti la mediazione fino all'ultimo istante. I bambini sono il nostro futuro e spero che da adulti possano trovare un mondo migliore”.

Ultime news

Leggi tutte le news