10 Maggio 2011 - 22:41

SI VOLA IN FINALE

SI VOLA IN FINALE

Una serata indimenticabile in una cornice fantastica. Il Palermo, con una prestazione attenta e determinata, regala ai suoi sostenitori una gioia memorabile. Il 2-1 firmato da Migliaccio, Pastore e Ibrahimovic regala alla formazione rosanero la terza finale nella sua storia, dopo quelle centrate nel 1974 e nel 1979.

Il Milan prova subito a rendersi pericoloso. Al 3' Robinho, liberato da un lancio dalle retrovie e in sospetta posizione di fuorigioco, calcia alto da buona posizione. Dopo un colpo di testa di Pastore che termina sul fondo, Flamini ci prova con un tiro-cross molto insidioso, ma Sirigu è attento e salva la porta rosanero. Il Palermo sfiora il vantaggio al 15': Hernandez serve con il petto Pastore, l'argentino conclude con potenza ma il suo destro termina di poco a lato. Le due squadre provano spesso a sorprendere le difese avversarie con tiri dalla distanza che non impensieriscono i portieri: il primo tempo si chiude con un cambio per parte (Bacinovic per Acquah nel Palermo, Bonera per Antonini nel Milan).

Anche nella ripresa l'equilibrio non sembra sbloccarsi. Ma i rosanero, spinti dall'incessante tifo del "Barbera", sbloccano il risultato al 18'. Calcio d'angolo perfetto di Ilicic, Migliaccio anticipa splendidamente Thiago Silva e in tuffo batte Abbiati. Il Palermo insiste: perfetta combinazione Pastore-Hernandez al 22', il tiro deviato dell'uruguaiano termina sul fondo. Un minuto più tardi Migliaccio non trova il colpo di testa vincente su cross di Cassani. Al 27' l'episodio che cambia definitivamente la partita: Pastore lancia Ilicic in contropiede, lo sloveno entra in area e viene trattenuto da Van Bommel. Rocchi concede il rigore ed estrae il cartellino rosso nei confronti dell'olandese. Dal dischetto Cesare Bovo insacca il 2-0 per la formazione di Rossi. Un minuto più tardi proprio il centrale rosanero viene però espulso per un brutto fallo nei confronti di Pato. Ibrahimovic, entrato al posto di Seedorf dopo il vantaggio del Palermo, sfiora il gol centrando un incredibile doppio palo all'80'. Nel finale, lo svedese trova il gol del 2-1 con un tocco morbido che beffa Sirigu. E' l'ultimo vero brivido: il "Barbera" può esplodere. Un urlo di gioia che resterà memorabile come la pagina di storia scritta stasera dai rosanero.

 

CLICCA QUI PER LA PHOTOGALLERY DEL MATCH

Ultime news

Leggi tutte le news